Oggi è 17/11/2019, 13:20


Per chi è alle prime armi …

In questo spazio vengono discussi argomenti semplici che riguardano soprattutto chi è alle prime armi
  • Autore
  • Messaggio
Non connesso
Avatar utente

AZ13

  • Messaggi: 18790
  • Iscritto il: 28/09/2011, 22:27

Re: Per chi è alle prime armi …

Messaggio01/05/2012, 12:28

Come puoi immaginare, il valore intrinseco rappresenta qualcosa che realmente già esiste. Si tratta semplicemente della differenza tra sottostante e prezzo di esercizio.

Poi c’è il valore temporale. Chi ti vende un’opzione vorrà farsi pagare anche il tempo che ti concede affinché la tua previsione si concretizzi. Sia che tu abbia scommesso in un rialzo della Borsa acquistando una Call, sia che tu abbia scommesso in un ribasso acquistando una Put.

Pfuii.., le cose si complicano per quanto mi riguarda! :15

Niente affatto: calma e gesso! Immagina che, al posto di un’opzione, tu debba acquistare una bottiglia di preziosissimo olio (un omaggio a Talete!).

3.jpg

Ad un certo momento il commerciante avrà riempito metà bottiglia. In quel momento l’olio già versato nel recipiente costituirà il valore intrinseco mentre la parte ancora vuota potrà essere vista come valore temporale. Non vale nulla per adesso, ma varrà se e nel momento in cui sarà riempita.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Meno si rischia più si guadagna ...
Non connesso
Avatar utente

AZ13

  • Messaggi: 18790
  • Iscritto il: 28/09/2011, 22:27

Re: Per chi è alle prime armi …

Messaggio01/05/2012, 12:41

Il concetto è chiaro. Se magari mi facessi un esempio riferito alle opzioni sarebbe l’ideale! :27

Fai conto che il sottostante quoti 20000. Si dirà, di una Call con strike Price 19500, che questa opzione ha un valore intrinseco di 500 punti:

Valore intrinseco di una Call = Sottostante – Strike Price

E siccome lo strikeprice dell’opzione è inferiore al valore del sottostante diremo che questa Call è ITM.
Quindi le Call ITM per definizione hanno tutte un valore intrinseco.
Meno si rischia più si guadagna ...
Non connesso
Avatar utente

AZ13

  • Messaggi: 18790
  • Iscritto il: 28/09/2011, 22:27

Re: Per chi è alle prime armi …

Messaggio01/05/2012, 12:49

Strike Price? Che cosa significa? :-?

Oops! Poiché la pubblicistica corrente ne fa ampio uso, dovrai abituarti alle espressioni inglesi.
Ad ogni modo: il prezzo strike non è altro che il prezzo di esercizio.

Dunque dicevamo: lo strike è stato raggiunto e superato, quindi è nel mercato. In the money, appunto. Cioè “in moneta”.
Al contrario una Call con strike 21000 è OTM perché lo strike è ancora fuori dal mercato. Out of the money o, se preferisci, lontano dalla moneta. In questo caso il valore intrinseco di questa opzione è nullo.

Torniamo al preziosissimo olio di prima. Dovrai fare molta attenzione a quanto ti costerà quando deciderai di acquistarlo.


4.jpg

Se il prezzo che ti verrà richiesto sarà inferiore al valore dell’olio versato, si tratterà di un prezzo ITM. Cioè di un prezzo “nel mercato” (in moneta); se, al contrario, il prezzo che ti verrà richiesto sarà superiore al valore dell’olio contenuto nella bottiglia, si tratterà di un prezzo OTM. Cioè di un prezzo “fuori dal mercato” (lontano dalla moneta).
Per quanto riguarda le opzioni, il “prezzo di mercato” a cui mi sono riferito corrisponde ovviamente al valore del sottostante
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Meno si rischia più si guadagna ...
Non connesso
Avatar utente

AZ13

  • Messaggi: 18790
  • Iscritto il: 28/09/2011, 22:27

Re: Per chi è alle prime armi …

Messaggio01/05/2012, 13:14

Se le cose stanno così perché non dici semplicemente: “ se lo strike è più basso del sottostante l’opzione ha un valore intrinseco e se è più alto del sottostante quest’ultimo è nullo?” :evil:

Perché la definizione andrebbe bene per le opzioni Call ma non per le opzioni Put.

Per le Put il ragionamento va ribaltato.

Con un sottostante a 20000 una Put con strike 21000 è da considerarsi ITM perché il sottostante ha già superato al ribasso il suo valore strike, mentre una Put con strike 19000 è da considerare OTM in quanto questo stesso valore non è stato ancora raggiunto.

Perciò – per quanto riguarda una opzione Put il valore intrinseco è pari:

Valore intrinseco di una Put = Strike Price – Sottostante.
Meno si rischia più si guadagna ...
Non connesso
Avatar utente

AZ13

  • Messaggi: 18790
  • Iscritto il: 28/09/2011, 22:27

Re: Per chi è alle prime armi …

Messaggio01/05/2012, 13:23

Comincio a capire. E’ necessario tenere conto del livello del sottostante e della natura dell’opzione che stiamo osservando per determinare il valore intrinseco. :14

Esatto. Anche se l’immagine non è certo tra le più felici, puoi riprendere l’esempio della bottiglia d’olio e metterti nei panni di chi tratta una Put perché spera in un ribasso del mercato. Per lui, che sembra vivere in un mondo al “rovescio”, le cose stanno in questo modo:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Meno si rischia più si guadagna ...
Non connesso
Avatar utente

AZ13

  • Messaggi: 18790
  • Iscritto il: 28/09/2011, 22:27

Re: Per chi è alle prime armi …

Messaggio01/05/2012, 14:52

Quindi… fammi capire… mi stai dicendo che per sapere se una opzione è ITM o OTM basta sapere se questa ha un valore intrinseco? :16

Esattamente! Definiamo un’opzione “In the Money” quando possiede valore intrinseco, cioè la differenza tra strike price e sottostante o viceversa, a seconda se si tratta di una Put o di una Call, è positiva.
Inutile dire che più è alto il valore intrinseco, più l’opzione è “In the Money”, più aumenta il costo per entrarne in possesso o il suo prezzo di vendita.

Definiamo un’opzione “Out of the Money” quando non possiede valore intrinseco, cioè la differenza tra strike price e sottostante o viceversa, a seconda se si tratti di una Put o di una Call, è negativo, per cui il valore intrinseco è nullo.

Per le Call:
    Sottostante > Strike : ITM
    Sottostante < Strike : OTM

Per le Put:
    Sottostante < Strike : ITM
    Sottostante > Strike : OTM

Tieni conto che durante una normale seduta di Borsa il prezzo di un’opzione potrà muoversi, in un senso o nell’altro, e passare da ITM a OTM o viceversa. Ovviamente transitando per l'ATM..!
Meno si rischia più si guadagna ...
Non connesso
Avatar utente

AZ13

  • Messaggi: 18790
  • Iscritto il: 28/09/2011, 22:27

Re: Per chi è alle prime armi …

Messaggio01/05/2012, 14:58

Si tratta di una precisazione importante? :oops:

Direi fondamentale. Lo scoprirai meglio più avanti. Per ora cerca di prendere confidenza con questi termini.

Ricordati, inoltre, che in talune circostanze, a proposito di strike inferiori o superiori al sottostante, potrai leggere le definizioni “Deep in the money” o “Deep out of the money”. Significa solo che si tratta di strike sensibilmente lontani dal valore del sottostante (in inglese deep significa profondo). Non c’è una regola precisa riguardo alla distanza.
Meno si rischia più si guadagna ...
Non connesso
Avatar utente

AZ13

  • Messaggi: 18790
  • Iscritto il: 28/09/2011, 22:27

Re: Per chi è alle prime armi …

Messaggio01/05/2012, 15:06

ITM e OTM. Non mi pare difficile… ma avevamo parlato anche delle ATM o sbaglio? :o

Certo! Ci sono anche le ATM..! Quando prezzo del sottostante e prezzo strike coincidono o sono molto vicini l’opzione è detta ATM. At the money, che letteralmente significa “al prezzo di mercato”.


6.jpg

Ricordati che una opzione ATM può possedere o no un po’ di valore intrinseco, questo perché gli strike disponibili sono spesso costituiti da numeri interi e discontinui, perciò non coincidono perfettamente con il livello del sottostante.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Meno si rischia più si guadagna ...
Non connesso
Avatar utente

AZ13

  • Messaggi: 18790
  • Iscritto il: 28/09/2011, 22:27

Re: Per chi è alle prime armi …

Messaggio01/05/2012, 15:22

Ammettiamo che l’indice Ftse Mib prezzi 20000 punti e vogliamo sapere di che natura sia una Call o la Put in base al suo strike, cioè se ATM, ITM o OTM, ebbene la seguente tabella - riportante una serie di strike price rispetto al
sottostante che vale 20000 - ti chiarirà le idee.

7.jpg


Perfetto!
:25

Allora possiamo continuare senza dubbi la nostra esposizione.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Meno si rischia più si guadagna ...
Non connesso
Avatar utente

AZ13

  • Messaggi: 18790
  • Iscritto il: 28/09/2011, 22:27

Re: Per chi è alle prime armi …

Messaggio06/05/2012, 17:35

Un’altra caratteristica delle opzioni è, ovviamente, la scadenza.

Vale a dire il tempo che si paga per prendere una decisione o per far maturare una scelta. :o

Più tempo si ha a disposizione per aspettare che il mercato raggiunga un certo valore, meglio è. Non ti pare?
Meno si rischia più si guadagna ...
PrecedenteProssimo

Torna a Concetti di base

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti