Oggi è 16/07/2020, 14:33


Option Section ®

Sezione dedicata alla discussione di strategie complesse che possono riguardare anche l'utilizzo combinato di opzioni e futures per creare figure sintetiche
  • Autore
  • Messaggio
Non connesso
Avatar utente

AZ13

  • Messaggi: 19414
  • Iscritto il: 28/09/2011, 22:27

Option Section ®

Messaggio07/02/2012, 21:00

Breve presentazione del software Option Section ®


Utilizzando le opzioni, sia separatamente o in combinazione con i futures, si possono costruire numerose strategie in grado di sfruttare qualsiasi scenario di mercato si possa presentare in un determinato periodo di tempo.

Le strategie che gestisce il programma “Option Section ® rappresentano una buona parte di tutte quelle che possono essere effettivamente create con questi strumenti finanziari e, pur non essendo destinate a fornire una guida esaustiva di ogni possibile strategia di trading con le opzioni, costituiscono in ogni modo un buon punto di partenza.

Il programma “Option Section ® nasce con finalità didattiche e serve più che altro per approfondire la conoscenza delle strategie in opzioni e come è possibile passare con poche mosse da una strategia ad un'altra; quindi non deve rappresentare uno schema rigido da seguire in ogni circostanza. Infatti la scelta di una particolare strategia dipenderà non soltanto dalla nostra capacità previsionale nei confronti del mercato di riferimento, ma anche dalla nostra propensione al rischio e dagli obiettivi di trading che ci siamo prefissati.
Meno si rischia più si guadagna ...
Non connesso
Avatar utente

AZ13

  • Messaggi: 19414
  • Iscritto il: 28/09/2011, 22:27

Re: Option Section ®

Messaggio07/02/2012, 21:05

Quando parliamo di opzioni, sappiamo che le variabili in gioco sono tre, e precisamente:

  • prezzo
  • volatilità
  • tempo

Ora, mentre i movimenti futuri del prezzo del sottostante e l’andamento della volatilità sono del tutto incerti e difficilmente prevedibili, il trascorrere del tempo nei mercati finanziari, rappresenta l’unica certezza, così come è certo che a mano a mano che ci si avvicina alla scadenza, il prezzo delle opzioni a parità di altre condizioni, subisce una inevitabile e progressiva riduzione.

Ecco il motivo per cui le numerose schede delle strategie presenti nel programma Option Section ® fanno riferimento soltanto alle prime due grandezze: prezzo e volatilità.
Meno si rischia più si guadagna ...
Non connesso
Avatar utente

AZ13

  • Messaggi: 19414
  • Iscritto il: 28/09/2011, 22:27

Re: Option Section ®

Messaggio07/02/2012, 21:08

Entrando nel dettaglio le strategie di cui si occupa Option Section ® sono “dinamiche’ nel senso che avranno lo scopo, non soltanto di guidare di volta in volta il trader in base alla propria visione del mercato in termini di direzionalità e di volatilità del sottostante nella scelta delle migliori strategie in termini di rischio rendimento, ma soprattutto di mettere in pratica eventuali operazioni correttive a fronte dell’eventuale mutamento delle condizioni del mercato di riferimento.

In altre parole sapremo sempre cosa fare in ogni situazione che dovesse presentarsi sul mercato…

Questo è importante anche dal punto di vista psicologico perché sapere di aver messo a mercato la strategia più giusta in assoluto e conoscere a priori tutti i modi possibili per poterla correggere, non vi è dubbio che da una certa sicurezza.
Meno si rischia più si guadagna ...
Non connesso
Avatar utente

AZ13

  • Messaggi: 19414
  • Iscritto il: 28/09/2011, 22:27

Re: Option Section ®

Messaggio07/02/2012, 21:21

In effetti l’approccio migliore che deve adottare un option trader quando si appresta a montare una strategia ex novo, è quello di analizzare correttamente il mercato di riferimento in termini di direzionalità e di volatilità.

Ossia - come abbiamo detto precedentemente - due delle tre grandezze che influiscono direttamente sul valore di una opzione; l’altra grandezza come sapete è il tempo. Ma mentre il tempo scorre inesorabilmente facendo diminuire a mano a mano che ci avviciniamo alla scadenza il valore della componente temporale di una opzione, quindi in sostanza sappiamo come va a finire, l’andamento della direzionalità e della volatilità del sottostante durante il periodo di vita dell’opzione non è conosciuto a priori, per cui - è del tutto evidente – che il primo intervento che dobbiamo mettere in pratica è di natura previsionale su queste due grandezze.

Solo in un secondo momento – dopo aver fatto questo tipo di operazione – è lecito pensare di scegliere - dal novero delle strategie possibili – quella che più di ogni altra risponde al pronostico formulato.

A questo punto entra in gioco "Option Section ®"...
Meno si rischia più si guadagna ...
Non connesso
Avatar utente

AZ13

  • Messaggi: 19414
  • Iscritto il: 28/09/2011, 22:27

Re: Option Section ®

Messaggio07/02/2012, 21:29

Come primo passo siamo chiamati perciò a rispondere a queste due semplici domande:


  • Quali sono le nostre aspettative future in termini di andamento del sottostante? In altre parole siamo rialzisti, ribassisti o propendiamo per un mercato laterale?

  • Cosa pensiamo a proposito della volatilità futura? Siamo convinti che salirà, scenderà o che la volatilità sarà incerta?


Dopodiché, per trovare la strategia più coerente rispetto alla nostra previsione, dobbiamo selezionare quella derivante dall’intersezione tra la riga e la colonna corrispondente all’interno della specifica tabella riportata, sia se stiamo costruendo una strategia ex novo o cercando di gestirne una già consolidata.

Infine, attraverso un maggiore capacità di analisi della forza relativa del mercato sia in termini di direzionalità che di volatilità, è possibile determinare gli strike che offrono le migliori opportunità di profitto rispetto alla strategia selezionata.

Per non rimanere nel vago facciamo un esempio concreto...
Meno si rischia più si guadagna ...
Non connesso
Avatar utente

AZ13

  • Messaggi: 19414
  • Iscritto il: 28/09/2011, 22:27

Re: Option Section ®

Messaggio07/02/2012, 22:13

Immaginiamo di essere flat, quando apriamo il programma viene evidenziata la matrice di partenza (3 x 3) ossia 9 strategie.

Queste 9 strategie si formano incrociando le righe della volatilità che può essere alta, incerta o in discesa con le colonne della direzionalità del sottostante che può essere al rialzo in laterale o a ribasso.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Meno si rischia più si guadagna ...
Non connesso
Avatar utente

AZ13

  • Messaggi: 19414
  • Iscritto il: 28/09/2011, 22:27

Re: Option Section ®

Messaggio07/02/2012, 22:21

Supponiamo di aver previsto un incremento del valore del sottostante che si vuole tradare e un calo di volatilità.
Il programma ci segnala le seguenti due possibili strategie:


  • Short Put
  • Ratio Call Spread
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Meno si rischia più si guadagna ...
Non connesso
Avatar utente

AZ13

  • Messaggi: 19414
  • Iscritto il: 28/09/2011, 22:27

Re: Option Section ®

Messaggio07/02/2012, 22:27

Selezioniamo la Ratio Call Spread perché ci da più affidabilità.

Automaticamente la strategia si colorerà di verde e il programma caricherà la scheda relativa a questa strategia la quale potrebbe essere anche stampata.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Meno si rischia più si guadagna ...
Non connesso
Avatar utente

AZ13

  • Messaggi: 19414
  • Iscritto il: 28/09/2011, 22:27

Re: Option Section ®

Messaggio07/02/2012, 22:33

Sul lato sinistro apparirà la strategia Ratio Call Spread con tutte le indicazioni del caso. Per esempio:

Quando si utilizza: Chi costruisce una strategia Ratio Call Spread si aspetta un moderato rialzo del mercato ma teme altresì un potenziale sell-off. Intende perciò limitare i rischi nel caso di un ribasso del sottostante.

Composizione: La costruzione di questa strategia consiste nell’acquisto di una opzione Call in corrispondenza dello strike price A, e nella vendita di due o più opzioni Call in corrispondenza dello strike price B.

Profitto: La strategia va in profitto nell’eventualità di un moderato rialzo del sottostante. Il massimo profitto si ottiene se il sottostante, a scadenza, si trova in corrispondenza dello strike price B.

Perdita: In caso di ribasso del sottostante la perdita della strategia è limitata al costo sostenuto per la sua costruzione. E’ teoricamente illimitata al rialzo.

Break even point: Il punto di pareggio al ribasso corrisponde allo strike price A più il costo della strategia (se la posizione iniziale risulta a credito non esiste un break even point). Il punto di pareggio al rialzo viene raggiunto quando il valore intrinseco dell’opzione acquistata, meno il costo della strategia, è uguale al valore intrinseco delle due opzioni vendute.

Time decay: Se il valore del sottostante è inferiore allo strike price A il decadimento temporale ha effetti negativi sulla strategia.
Se il sottostante si trova nei pressi dello strike price B il decadimento temporale ha invece effetti positivi sulla strategia.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Meno si rischia più si guadagna ...
Non connesso
Avatar utente

AZ13

  • Messaggi: 19414
  • Iscritto il: 28/09/2011, 22:27

Re: Option Section ®

Messaggio07/02/2012, 22:37

In più ci dice il comportamento delle Greche:

Delta: Il Delta di una strategia Ratio Call Spread scende al minimo quando il sottostante ottiene un corposo rialzo. Al contrario, quando il sottostante perde valore il Delta della strategia assume valori positivi per poi ridiscendere fino a raggiungere il valore 0.

Gamma:
Il Gamma di una strategia Ratio Call Spread raggiunge il picco più basso quando il sottostante si trova in corrispondenza dello strike price superiore e quello più alto in corrispondenza di quello inferiore.

Theta: Il Theta di una strategia Ratio Call Spread è generalmente positivo a meno che il sottostante perda drammaticamente valore.

Vega: Il Vega di una strategia Ratio Call Spread è generalmente negativo.
Meno si rischia più si guadagna ...
Prossimo

Torna a Strategie avanzate

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Antonio5, mopt e 11 ospiti