Oggi è 25/06/2024, 4:15


Un buon indicatore per gli opzionisti: GMMA

Metodi di individuazione dei segnali di acquisto o di vendita finalizzati alla costruzione di strategie in opzioni
  • Autore
  • Messaggio
Non connesso
Avatar utente

AZ13

  • Messaggi: 39881
  • Iscritto il: 28/09/2011, 22:27

Un buon indicatore per gli opzionisti: GMMA

Messaggio14/10/2011, 13:37

Tra gli indicatori più popolari ed efficaci dell’Analisi tecnica, si annoverano senza dubbio le Medie Mobili.

La ragione principale dell’utilizzo delle Medie Mobili ai fini di trading, è quella di depurare le quotazioni da oscillazioni non dovute a variazioni di tendenza ma causate da eventi esterni alle dinamiche del mercato (il cosiddetto “noise” rumore della serie storica) rendendo la tendenza di fondo - ossia il trend - più regolare e, quindi, di più chiara lettura.

Questo processo è conosciuto come smoothing. :roll:
Meno si rischia più si guadagna ...
Non connesso
Avatar utente

AZ13

  • Messaggi: 39881
  • Iscritto il: 28/09/2011, 22:27

Re: Un buon indicatore per gli opzionisti GMMA

Messaggio14/10/2011, 13:44

L’altra ragione - non meno importante - è quella di individuare segnali operativi che permettono di gestire meglio la posizione assunta sul mercato.

Lo scotto da pagare - come vedremo - è un ritardo che la Media Mobile sconta sul prezzo della serie storica originaria. :15

Tre sono le tipologie di Medie Mobili utilizzate ai fini operativi:

    1) la Media Mobile Semplice - SMA: Simple Moving Average

    2) la Media Mobile Esponenziale - EMA: Exponential Moving Average

    3) la Media Mobile Ponderata - WMA: Weighted Moving Average
Meno si rischia più si guadagna ...
Non connesso
Avatar utente

AZ13

  • Messaggi: 39881
  • Iscritto il: 28/09/2011, 22:27

Re: Un buon indicatore per gli opzionisti: GMMA

Messaggio14/10/2011, 13:49

La Media Mobile Semplice si ottiene sommando i prezzi di chiusura di un numero “ndi giorni e dividendo il risultato per il numero dei giorni stessi. L’unica differenza sostanziale tra i vari tipi di medie mobili sta nel peso assegnato ai dati più recenti. Le medie mobili semplici applicano lo stesso peso a tutti i prezzi della serie presa in esame, mentre le medie esponenziali e pesate seguono molto più da vicino l’effettiva serie storica dei prezzi, in quanto attribuiscono maggiore importanza alle ultime quotazioni registrate in ordine di tempo. :|
Meno si rischia più si guadagna ...
Non connesso
Avatar utente

AZ13

  • Messaggi: 39881
  • Iscritto il: 28/09/2011, 22:27

Re: Un buon indicatore per gli opzionisti: GMMA

Messaggio14/10/2011, 13:53

La media è definita mobile in quanto al trascorrere del tempo il numero delle osservazioni (il periodo o dominio) rimane costante. Questo implica che la Media Mobile varia continuamente in virtù dell’aggiunta del nuovo valore e contestualmente dell’abbandono di quello più vecchio ed è sempre - per definizione - in ritardo rispetto al prezzo della serie storica originaria. :29

In generale, più il dominio della media è ampio, maggiore sarà l’effetto di smussamento nei confronti della serie storica a cui è applicata e contemporaneamente minore sarà la sua reattività rispetto all’andamento dei prezzi.
Meno si rischia più si guadagna ...
Non connesso
Avatar utente

AZ13

  • Messaggi: 39881
  • Iscritto il: 28/09/2011, 22:27

Re: Un buon indicatore per gli opzionisti: GMMA

Messaggio14/10/2011, 13:55

La Media Mobile di un qualsiasi periodo - per esempio 20 giorni - ha un importante significato operativo: sostanzialmente rappresenta il prezzo medio a cui metà degli operatori ha comprato mentre l’altra metà ha venduto negli ultimi 20 giorni. Se il prezzo del titolo è sopra la sua Media Mobile, vuol dire che l’aspettativa corrente degli investitori è maggiore rispetto a quella media durante il corso degli ultimi 20 giorni, e che gli investitori stanno diventando rialzisti sul titolo. Vediamo perché. :20
Meno si rischia più si guadagna ...
Non connesso
Avatar utente

AZ13

  • Messaggi: 39881
  • Iscritto il: 28/09/2011, 22:27

Re: Un buon indicatore per gli opzionisti: GMMA

Messaggio14/10/2011, 13:59

In un mercato al rialzo gli operatori che avevano venduto desiderano fortemente rientrare nel mercato a patto che il prezzo si avvicini a quello a cui loro avevano venduto, perciò, non appena il prezzo si avvicina alla sua Media Mobile, questi rientrano facendo rimbalzare il prezzo contro la Media Mobile. :22

Questo sta a significare che in un mercato “toro” la Media Mobile ha funzioni di supporto al prezzo.

Viceversa, se il prezzo di oggi è sotto la propria Media Mobile, vuol dire che l’aspettativa presente del mercato è inferiore a quella media registrata durante il corso degli ultimi 20 giorni.

In un mercato al ribasso, coloro che avevano comperato cercheranno di smobilizzare le posizioni - vendendo - non appena il prezzo si avvicina a quello a cui loro avevano comprato.

Pertanto, quando il prezzo si avvicina alla sua Media Mobile esiste un gruppo di “ex-compratori” disposti a ricoprirsi - quindi a vendere - determinando una diminuzione del prezzo che lo allontana di nuovo dalla sua Media Mobile.
Ciò equivale a dire che in un mercato “orso” la Media Mobile si comporta da resistenza al prezzo; ne deriva che nelle fasi di mercato rialziste la media mobile si manterrà al di sotto delle quotazioni mentre nelle fasi di ribasso la media seguirà le quotazioni dall’alto.
Meno si rischia più si guadagna ...
Non connesso
Avatar utente

AZ13

  • Messaggi: 39881
  • Iscritto il: 28/09/2011, 22:27

Re: Un buon indicatore per gli opzionisti: GMMA

Messaggio14/10/2011, 14:01

Un’altra regola comportamentale dal punto di vista del trading con le Medie Mobili consiste nel comprare o vendere quando i prezzi bucano la propria Media Mobile. In particolare viene generato un segnale di acquisto nel momento in cui i prezzi del titolo sfondano al rialzo la linea della media mobile; viceversa, viene generato un segnale di vendita quando la linea della media viene perforata dall’alto verso il basso. Ciò ci consentirà di stare costantemente dal lato giusto della tendenza di mercato.

Ricordate! Una delle regole fondamentali del trading è quella di operare in trend e mai contro.
Meno si rischia più si guadagna ...
Non connesso
Avatar utente

AZ13

  • Messaggi: 39881
  • Iscritto il: 28/09/2011, 22:27

Re: Un buon indicatore per gli opzionisti: GMMA

Messaggio14/10/2011, 14:06

Tuttavia, "non è tutt'oro quello che luccica" e va precisato che, lo strumento della Media Mobile presenta grandi capacità di individuazione dei forti movimenti (trending market), ma diventa particolarmente difettoso nelle situazioni caratterizzate da tendenza indefinita (congestion market).

In questi casi esso tende a generare falsi segnali d’inversione perché i prezzi non esprimono più una precisa direzionalità, mentre la media mobile, incorporando un fisiologico ritardo, continua ad evidenziare una componente di tendenza. Ciò si traduce sul piano pratico in ottime performance nelle fasi di trending market a cui fanno seguito rendimenti altrettanto deludenti nelle fasi laterali di congestione.

Per ridurre i falsi segnali si potrebbe aumentare il dominio, ma in questo caso i segnali operativi tarderanno a manifestarsi ossia si comprerà o si venderà sempre in ritardo. Siamo in presenza della classica “coperta corta”? :-?

Un modo per superare questo problema consiste nel calcolare una Media Mobile adattativa, ovvero una Media Mobile che cambia il suo dominio al mutare delle condizioni della serie storica a cui è applicata.

Ciò può essere ottenuto legando il dominio della Media Mobile alla volatilità della serie dei prezzi.

In particolare il dominio si riduce quando cresce la volatilità e similmente aumenta con la diminuzione della volatilità.

Ne consegue una Media Mobile che si allunga e si accorcia automaticamente a seconda dell’andamento del grafico.
Meno si rischia più si guadagna ...
Non connesso
Avatar utente

AZ13

  • Messaggi: 39881
  • Iscritto il: 28/09/2011, 22:27

Re: Un buon indicatore per gli opzionisti: GMMA

Messaggio14/10/2011, 14:10

Le Medie Mobili sono di gran lunga lo strumento più popolare e utilizzato dell’analisi tecnica.

Il trading system più semplice e famoso si basa proprio su questi indicatori ed è il sistema ad incrocio tra una media mobile lunga e una corta.

Quando la media mobile breve incrocia al rialzo quella lunga siamo in presenza di un trend positivo dei prezzi mentre quando la perforazione avviene al ribasso si è soliti interpretare il segnale come una conferma alla discesa delle quotazioni.

Tuttavia si può guardare alle medie mobili con un’altra prospettiva.

Si può presupporre che l’incrocio tra una media mobile corta e una lunga avvenga perché gli investitori che lavorano nel breve termine sono concordi con quelli che operano su un orizzonte temporale più ampio circa il valore di quella determinata azione.

Visto in questo modo l’incrocio tra le medie diventa il segnale di un comune consenso, un equilibrio che avviene raramente nei mercati finanziari e proprio per questo è indicativo della loro vera natura.
Meno si rischia più si guadagna ...
Non connesso
Avatar utente

AZ13

  • Messaggi: 39881
  • Iscritto il: 28/09/2011, 22:27

Re: Un buon indicatore per gli opzionisti: GMMA

Messaggio14/10/2011, 14:23

La Borsa esiste così come la conosciamo perché c’è una naturale divergenza di vedute tra gli operatori.
.....:24 ....:25.....

Se tutti fossimo concordi circa il valore di un’azienda i mercati non esisterebbero così come sono ora, le azioni avrebbero prezzi quasi fissi e scegliere un’azienda piuttosto che un’altra sarebbe come comprare al supermercato qualsiasi prodotto alimentare… saremmo semplicemente orientati a cercare l’offerta al prezzo più basso.

Scegliere un titolo piuttosto che un altro non farebbe alcuna differenza, acquisteremmo solo in base ai nostri bisogni!
Meno si rischia più si guadagna ...
Prossimo

Torna a Indicatori e Oscillatori



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron